novara@filosformazione.it 0321.391777
Comment are off

Mediatore interculturale

test_fse

  Corso di 600 ore di cui 200 di stage 
Rivolto a IMMIGRATI STRANIERI DISOCCUPATI
Scolarità richiesta Diploma di scuola secondaria di secondo grado o titolo equipollente conseguito all’estero.
Prerequisiti Diploma di scuola secondaria di secondo grado o laurea oppure superamento delle prove di accertamento-accreditamento delle competenze di ingresso per gli IFTS. Essere cittadino straniero con residenza o permanenza documentata continuativa in Italia di almeno 2 anni, tale da garantire in ogni caso una buona conoscenza dell’Italia e della sua cultura.
Certificazione Al termine verrà rilasciato un attestato di Specializzazione previo superamento della prova finale. Saranno ammessi alla prova finale gli allievi che avranno frequentato almeno i 2/3 del percorso formativo
Attività preliminari o selezione Sono previste: prova scritta e colloquio attitudinale e motivazionale; prova di accertamento della conoscenza della lingua italiana che deve corrispondere almeno ad un livello B1.
 

Obiettivi e descrizione del corso

Il percorso formativo è rivolto a giovani ed adulti stranieri in possesso di Diploma di scuola secondaria di secondo grado o laurea. Il mediatore interculturale facilita la comunicazione tra individuo, famiglia e comunità nell’ambito delle azioni volte a promuovere e favorire l’integrazione sociale dei cittadini stranieri. Svolge attività di mediazione e di informazione tra i cittadini stranieri e la comunità di accoglienza favorendo la rimozione delle barriere socio-culturali e linguistiche, la valorizzazione della cultura di appartenenza, promuovendo l’accoglienza, l´integrazione socio economica, la fruizione dei diritti e l’osservanza dei doveri di cittadinanza. Il mediatore interculturale facilita l’espressione, da un lato, dei bisogni dell’utente e, dall’altro, delle caratteristiche, risorse e vincoli del sistema d’offerta dei servizi. Propone specifiche prestazioni, collabora con gli Enti e con gli operatori dei servizi pubblici e privati affiancandoli nello svolgimento delle loro attività e partecipando alla programmazione, progettazione, realizzazione e valutazione degli interventi.

Ha un’adeguata conoscenza della lingua italiana, una buona conoscenza della lingua madre o della lingua veicolare scelta ai fini della mediazione, dei codici culturali sottesi del gruppo di riferimento e dell’ambito in cui l’attività si svolge. È dotato di adeguate capacità comunicative, di relazione e di gestione dei conflitti. Trova principalmente impiego presso strutture e servizi, pubblici, privati e del terzo settore; in ambito sociale, sanitario, scolastico e formativo, del lavoro, della giustizia e della pubblica sicurezza.

Contenuti del corso Competenze per l’orientamento; competenze comuni e trasversali; pari opportunità; lingua italiana ed educazione alla cittadinanza; ANALISI DEL BISOGNO E DEL CONTESTO DI INTERVENTO; PROPEDEUTICA DELLA MEDIAZIONE; PRASSI DELLA MEDIAZIONE; PROGETTAZIONE DI INTERVENTI DI MEDIAZIONE NEI DIVERSI CONTESTI.
Scadenza iscrizioni Termine ultimo per le iscrizioni: 31/10/2018
Nel caso le domande fossero inferiori alle attese le iscrizioni al corso rimarranno aperte fino al raggiungimento dei posti disponibili e comunque non oltre lo svolgimento del 30% delle ore corso.
Periodo Novembre 2018 – maggio 2019 con frequenza obbligatoria
Orario Diurno
Sede operativa Novara ● Via Negri 2● 28100 Novara
Documenti necessari
  • Stato di disoccupazione e/o inoccupazione
  • Cittadinanza italiana o possesso di regolare permesso di soggiorno
  • N° 2 Marca da bollo di € 16
Iscrizioni La domanda dovrà essere presentata su apposito modulo da ritirare presso la segreteria
Data creazione 1 settembre 2018  Rv. 02 – Scadenza Dicembre 2018

Il corso è soggetto ad approvazione e finanziamento da parte della Regione Piemonte

Corsi presentati ai sensi del vigente Bando Regionale relativo alla chiamata ai progetti per le attività formative riferite alla lotta contro la disoccupazione.

I corsi sono rivolti a persone di entrambi i sessi (L.903/77;L.125/91)

piede_fse2014_2020

 

 

 

Info sull'autore